Seguite la nostra pagina instagram: partita la challenge #DISTANTIMAUNITI

Seguite la nostra pagina instagram: partita la challenge #DISTANTIMAUNITI

invito a seguire la pagina instagram
Seguite la pagina instagram: @asdsanvenanzo

E’ stato il nostro Lorenzo Cacciamano ad iniziare la sfida social #DISTANTIMAUNITI! Anche il San Venanzo si è fermato ormai da quasi un mese e abbiamo raccolto questa idea per sentirci comunque…squadra! Pubblicheremo ogni giorno una nuova foto dei nostri ragazzi in divisa biancazzurra: Jacopo Taddei, Lorenzo Spaccino e Matteo Petrini hanno  raccolto la sfida. A breve tutti gli altri!

#IORESTOACASA vale per tutti! Rimaniamo in casa e presto, potremo tornare in campo e sugli spalti tutti insieme sotto gli stessi colori!

#FORZASANVENANZOSEMRE #MAISOLI

Quel 6 giugno 1971 e la vittoria del Trofeo Angeletti

Quel 6 giugno 1971 e la vittoria del Trofeo Angeletti

Dai ricordi e dall’archivio di Stefano Valentini, una serie di foto storiche ed il racconto della vittoria del Trofeo Angeletti conquistato il 6 Giugno 1971.
“Nella stagione 1970/71 la squadra aveva acquisito nuova linfa e nuove convinzioni, i nuovi validissimi innesti avevano sposato completamente la causa e mister Ornello ATTILI, che era stato un ottimo giocatore, anche professionista (Ternana, Todi), aveva dato un assetto spavaldo a questo gruppo formato per di più da giocatori autoctoni, l’instancabile lavoro unito all’entusiasmo della dirigenza e dei tifosi stava dando quindi i suoi frutti e il risultato in campionato, dove la squadra sfiorò la promozione finendo a soli tre punti dalla PIEVESE, ne fu la chiara dimostrazione, ma le soddisfazioni per quella stagione non erano finite, infatti insperato arrivò il primo grosso, indimenticabile successo. Era una domenica di giugno, precisamente il 6 giugno del 1971, il teatro lo stadio “BENIAMINO UBALDI” di GUBBIO. Il trofeo “Carlo Angeletti” era dedicato ad uno sfortunatissimo direttore di gara, originario di Gubbio, che morì colpito da un fulmine mentre dirigeva una partita di calcio il 5 aprile del 1970 in quel di Sinalunga (SI), il Comitato Regionale Umbro volle dedicargli una manifestazione che vedeva partecipare alcune squadre di terza categoria, il San Venanzo superò agevolmente il suo girone e si presentò alla finale dove ad attenderla c’era il Tor D’Andrea di Leonardo ACORI, grosso calciatore che avrebbe fatto una brillante carriera nei professionisti, prima da giocatore poi da allenatore.
far vedere la partenza della trasferta con tante auto
Tutti pronti per la partenza! Ieri come oggi…MAI SOLI!

Quella domenica di giugno il paese si svuotò quasi completamente perché una carovana interminabile di automobili e motociclette con uomini donne vecchi e bambini, molti dei quali non avevano mai visto una partita di calcio, vollero dare il loro prezioso sostegno ai loro beniamini dirigendosi in quel di Gubbio dove si sarebbe disputata, da li a poco quella memorabile finale.

I tabellini della partita, agli ordini dell’arbitro Sig. Luciano GIUNTI di AREZZO, arbitro di serie A, alle ore 16 del 6 giugno 1971 scendono in campo le seguenti formazioni:
TOR D’ANDREA: Soru, Piruccacci, Corietti, Pieri, Lilli, Barbanera, Agostinelli, Belli, Acori, Vinti, Dottori
SAN VENANZO: Militi, Pierucci, Tintillini, Pambianco Aldo, Farnesi Mario, Rossetti, Salani, Fagioli, Mastini, Pambianco Mimmo, Bastiani, in panchina prendono posto Morettini, Farnesi Carlo e il DS Mario Pambianco ALLENATORE: Ornello ATTILI.
Io ero poco più di un bambino che aveva già cominciato a giocare a calcio e il ricordo è quello di una partita avvincente, giocata senza risparmiarsi da parte delle due squadre, con una prevalenza del San Venanzo per tutta la gara e con una compagine avversaria che rispondeva colpo su colpo alle sfuriate dei BIANCO AZZURRI, che in quell’occasione indossarono le maglie Rosso-bleu del Gubbio in quanto le casacche degli avversari erano pressoché uguali alle nostre e a quei tempi non si parlava neanche di seconda maglia.

San Venanzo in maglia rossoblu prestata dal Gubbio.
Al meritato vantaggio iniziale del San Venanzo su autogoal di Barbanera che svirgolava un cross di FIo ero poco più di un bambino che aveva già cominciato a giocare a calcio e il ricordo è quello di una partita avvincente, giocata senza risparmiarsi da parte delle due squadre, con una prevalenza del San Venanzo per tutta la gara e con una compagine avversariabrizio MASTRINI, rispondeva dopo una manciata di minuti un eurogol di Leo ACORI che dal limite batteva l’incolpevole MILITI, la partita continuava con una chiara prevalenza dei bianco azzurri che però non riuscirono a passare, il duplice fischio di GIUNTI quindi determinava la disputa dei tempi supplementari. Al 14’ del primo supplementare MASTRINI, dopo un’ubriacante azione portava in vantaggio il San Venanzo, vantaggio che veniva legittimato da un palo di Aldo PAMBIANCO al 10’ del secondo tempo supplementare. Al triplice fischio del direttore di gara scoppia la felicità sulle tribune da parte delle centinaia di tifosi SANVENANZESI ed è una festa nella festa!
consegna coppa
Il nostro Vanni Rossetti ritira il premio dalla vedova di Angeletti

Quando la vedova dell’arbitro ANGELETTI consegnò la coppa nelle mani del capitano Vanni ROSSETTI vidi qualche lacrimuccia scorrere sul volto di più di un tifoso, era l’impresa e nessuno avrebbe mai potuto toglierci quella splendida soddisfazione, ora indelebile ricordo. Iniziava una nuova era piena di splendide consapevolezze e cocenti delusioni, intanto alcuni ragazzi dell’improvvisato vivaio del San Venanzo cercando di imitare le gesta di Gianfranco BASTIANI, il mitico “GIUBBA” cominciavano ad affacciarsi alla ribalta di quel calcio nostrano, Umberto PAMBIANCO, Francesco “nodo” MORTARO, Massimo CAPOCCIA, Adriano MARINELLI, Michele TINTILLINI e il sottoscritto…… ma questa è un’altra storia.

Dedicato a Luciano ROTTI, Carlo COSTANZI, Enrico ORLANDI e Gianfranco MASSOLI”.

 

Le Associazioni di San Venanzo per il 118 di Pantalla ***aggiornamento del 27 Marzo 2020***

Le Associazioni di San Venanzo per il 118 di Pantalla ***aggiornamento del 27 Marzo 2020***

***GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE SAN VENANZO***
Ad oggi (27 Marzo 2020) la raccolta “San Venanzo per il 118 di Pantalla” ha raggiunto la cifra di 7500€!
↘️È già stato effettuato il primo ordine così composto:
Nr.1 ELETTROCARDIOGRAFO (2000€) + il restante in tute e mascherine adatte per il servizio in prima linea degli operatori del 118! Con prevalenza di tute.
➡️ Uniti si può!

Continuate a sensibilizzare i vostri soci, potremmo così dare ancora un contribuito reale alla lotta contro il Covid19 cautelando gli operatori del 118 che sono in prima linea per noi!

❤️GRAZIE ANCORA A TUTTI❤️

*************************************************************************************************************

In attesa di tornare allo stadio, scendiamo in campo per i dipendenti del 118 di Pantalla!

Insieme alle Associazioni di San Venanzo abbiamo attivato una raccolta fondi per il personale del nosocomio della Media Valle del Tevere divenuto “Covid Hospital”. Serve materiale per i dipendenti, coloro cioè che sono in prima linea in questa emergenza: acquisteremo così del materiale (DPI) segnalatoci direttamente dagli operatori.

“Molte volte ci sono venuti in soccorso ora, tocca a noi ricambiare!”

Una prima scorta di materiale è già stato portato dalla Misericordia di San Venanzo direttamente a Pantalla: tramite le vostre donazioni, continueremo ad acquistare il necessario per tutti gli operatori del 118.

Biancazurri: è tempo di scendere così in campo! Anche una piccola donazione, potrà fare la differenza.

Per donare: IBAN IT34 Y0760114 4000 0009 4749 165  CAUSALE: “COVID19 PER 118 PANTALLA”

INTESTATO A CONFRATERNITA DI MISERICORDIA SAN VENANZO

Le Associazioni che collaborano alla raccolta fondi:

Associazione PRO LOCO di San Venanzo

Banda Musicale di San Venanzo

Associazione Tartufai del Monte Peglia

Associazione GMP GAIA- parco e museo San Venanzo

UNITRE di San Venanzo

Bambini, Genitori e Insegnanti della scuola Primaria di San Venanzo

 

L’A.S.D. San Venanzo ad Atene per la conferenza finale del progetto  Erasmus + “Volunteering for Sporty and Healthy Life”

L’A.S.D. San Venanzo ad Atene per la conferenza finale del progetto Erasmus + “Volunteering for Sporty and Healthy Life”

La scorsa settimana, il 6 e 7 dicembre, si sono svolti ad Atene l’ultimo meeting di coordinamento e la conferenza finale del progetto “Volunteering for Sporty and Healthy Life” co-finanziato dal Programma dell’Unione Europea Erasmus+ Sport, di cui è partner l’ASD San Venanzo.

tavoli di lavoro del meeting in Grecia
Tavoli di lavoro del meeting in Grecia

Due rappresentanti dell’ASD San Venanzo hanno preso parte al meeting ed alla conferenza in Grecia, insieme alle altre 4 organizzazioni provenienti da Spagna, Lituania, Grecia e Polonia, con lo scopo di presentare i risultati del progetto, che si avvia alla conclusione il prossimo 31 dicembre 2019.

Tra le attività svolte, un seminario di tre giorni in Spagna per volontari e professionisti nel settore dello sport e le linee guida per un programma formativo destinato ai volontari, promuovendo il volontariato come importante strumento di inclusione per i giovani.

Tutti i risultati saranno raccolti in un e-book tradotto nelle lingue dei vari Paesi coinvolti e diffusi attraverso un video.

Presentazione delle attività dell'Asd San Venanzo
Presentazione attività dell’Asd San Venanzo

Annunciata anche l’approvazione di un nuovo progetto Erasmus+ Sport, che coinvolgerà i partner anche per l’anno futuro, partendo dalle basi poste in questo percorso, puntando a sviluppare le competenze dei formatori di volontari. E proprio a San Venanzo si svolgerà il primo meeting del nuovo progetto nel mese di gennaio.

 

Vetta consolidata: +3 sulle inseguitrici

Una domenica dai toni contrastanti quella appena trascorsa in casa biancazzurra. Al fischio d’inizio il silenzio assordate del “Pambianco” in ricordo dell’ ex-Presidente Giancarlo Busti scomparso prematuramente in settimana, al fischio finale il coro dei tifosi sanvenanzesi per la vittoria, schiacchiante, sulla Clitunno.

Un 3-0 che significa primato solitario del girone B di Promozione. Tre punti che ci separano ora dal treno delle inseguitrici fra cui la stessa avversaria di giornata: un piccolo vantaggio che al momento è il nostro tesoro. Una compagine, quella del tecnico Giusti di tutto rispetto. Sfida non facile quindi per i nostri ragazzi che una volta scesi in campo hanno regalato una prestazione da 10 e lode. Compatti e concentrati è servito un tempo per prendere le giuste misure per la vittoria. Primo parziale che ci vede subito attivi nell’area avversaria con il guizzo di Luca Cavalletti, ben imboccato in area da uno scambio Cacciamano – De Dominicis, interrotto dal rientro di un avversario che lo atterra. Per Geraldi di Perugia non c’è fallo e la gara prosegue ancora con il tiro del solito Cavalletti che si perde a lato. Occasionissima al quarto d’ora con la zuccata anzitempo di Polpetta in area che sfiora il palo dopo il corner piazzato con il goniometro dalla bandierina di Gianluca De Dominicis. E’ Calamita- altra pedina di lusso della Clitunno- che prova ad impensierire il nostro Taddei ma il capitano ha vita facile nel bloccare il tiro non insidioso dell’avversario.

Dalla parte opposta, Cimarelli deve sfoggiare una gran parata sull’intenzione a colpo sicuro di Lorenzo Cacciamano. Ancora occasione per il San Venanzo alla mezz’ora con il dialogo sulla trequarti fra Saravalle e De Dominicis con quest’ultimo che manda di poco a lato un destro calibrato. Ancora sul finale la deviazione di petto di Di Croce su Scarabbottini da fuori e Taddei che si fa trovare pronto su un’azione personale di Kerjota. Secondo parziale che sembra iniziare come il primo: ottime giocate da parte di entrambe le formazioni che forse sentono la pressione che arriva dalle notizie sul campo dell’Olympia Thyrus che vince con la terza pretendente, Viole. La testa però rimane in campo ed il fulmine che squarcia la gara arriva dal calcio d’angolo al 18′ st del nostro Luca Cavalletti che in area pesca la testa di Andrea Di Croce che sigla il suo personale quarto sigillo di stagione ed il momentaneo vantaggio per i nostri. Da qui sembra arrivare un’altra percezione da parte dei ragazzi in campo che sentono il bellissimo richiamo della vetta solitaria; episodio che ci aiuta nel raggiungimento dell’obiettivo al ’25 con Scarabattola che atterra Cacciamano in area. Lorenzo non ci pensa due volte e dagli undici metri è cinico nel realizzare il calcio di rigore concesso e sigilla il 2-0.  La voglia di questa squadra sta tutta nell’ultimo gol che chiude la gara: gloria anche per il neo entrato Liurni che esattamente tredici minuti dopo essere entrato in campo, raccoglie la giocata sagace dalla bandierina di Cavalletti che lo serve fuori area permettendo così al nostro Valerio di siglare il terzo sigillo. Oltre ai tre punti, la prova di forza dei nostri ha sicuramente mandato un messaggio chiaro a tutte le avversarie.

 

 

TABELLINO:

ASD SAN VENANZO: Taddei, Petrini, Sagrazzini, Arcioni, Di Croce, Polpetta, De Dominicis (31′ st Liurni), Saravalle (45′ st Pambianco), Cacciamano (36′ st Mercanti), Cavalletti, Alunni (36′ st Libretti). All. Turchi

CLITUNNO: Cimarelli, Lucentini, Campana, Rosi, Bucciarelli, Locci, Boraschini (30′ st Conti), Paci, Calamita, Scarabottini (38′ st Santoni), Kerjota. All. Giusti

ARBITRO: Geraldi di Perugia

RETI: 18′ st Di Croce; 25′ st Cacciamano (R); 44′ st Liurni

Le immagini della gara San Venanzo VS Clitunno dal servizio di Giuseppe Cecconi su TEF CHANNEL

Nuova stagione per le ragazze biancazzurre!

Femminile SV

E’ ripartito il campionato anche per le ragazze del San Venanzo Femminile 2019 2020

Una partenza non ottima per le biancazzurre con ancora il segno zero in classifica. Il team si è rinnovato sia nella guida tecnica che in campo. Siamo alla vigilia della quarta giornata di campionato: un torneo quello di Promozione  Calcio a 5 Femminile del CSI PERUGIA non facile perchè ormai il movimento femminile, sta crescendo sia di numeri ma anche di livello tecnico.

Ottimismo comunque in casa biancazzurra per il proseguo della stagione in cui le ragazze riusciranno a trovare presto il giusto equilibrio.

Prossimo impegno in programma contro l’Asd Ferraglia.

Calendario completo dal sito del CSI

Pronti, partenza…vittoria!

Inutile negare che le aspettative per questo inizio di Campionato fossero alte. Un’estate intensa per i dirigenti per poter allestire la miglior squadra possibile in vista della stagione 2019/2020 di Promozione. Un’estate di “rivoluzioni” sia tecniche che dirigenziali. Se l’arrivo del Presidente Onorario Pietro Affaitati, ha dato una nuova spinta nel gruppo dirigente, abbiamo salutato alcune delle colonne in campo protagoniste assolute del ritorno in Promozione. Un nuovo inizio: è stato questo il leitmotiv del periodo. Sotto la guida attenta del nostro giovane Presidente Servoli, la dirigenza biancazzurra ha piazzato veri e propri “colpi” nel mercato estivo. Presenteremo piano piano, i nuovi arrivi biancazzurri con una piccola rubrica qui, sul blog ufficiale dell’ASD SAN VENANZO. Oggi però è il “day after“. Il lunedì post inizio Campionato: una prima giornata insidiosa quella che il calendario ci aveva regalato. La neo promossa Vis Foligno faceva pensare ad un esordio con possibile sgambetto già alla lettura del calendario: forse la prima in Promozione ha bloccato oltremodo i nostri avversari che vantano comunque una compagine di tutto rispetto. Grazie alle firme d’autore di Cacciamano e Di Croce abbiamo superato bene l’ostacolo (2-0). Soddisfacente la prestazione dei nostri ragazzi: ottimo l’avvio del neo arrivato Cataldi, mensione speciale per la prova di Saravalle. Assenze importanti come quella di Polpetta e Arcioni si fanno sentire ma gli undici in campo hanno comunque regalato ottime prestazioni. Scontato quasi il sigillo di Cacciamano che conferma tutto il suo talento in area: ben servito dalla sinistra dal sanvenanzese Cavalletti, il numero nove biancazzurro ubriaca la difesa ospite e regala il primo vantaggio (20′ pt 1-0). L’altra firma di giornata è tutta dedicata alla piccola Alessia: nata da appena qualche giorno e già sulle tribune del “Pambianco” a tifare per papà Di Croce. Tutta per lei l’insaccata da ariete del nostro Andrea che incrocia di testa la pennellata di De Dominicis su calcio piazzato (39′ st 2-0). Tre punti che rimangono in casa San Venanzo e che regalano oltre che la gioia della partenza con il piede giusto anche una piccola risposta sul campo del lavoro intenso fatto in estate dal team del DS Giorgio Pambianco. La strada è lunga, lunghissima. Primo mattoccino piazzato nel modo giusto.

Nel link le immagini salienti della prima gara di Campionato nel servizio di Beppe Martini per TEF CHANNEL

San Venanzo VS Vis Foligno 2-0

Una storia lunga cinquant’anni

“La passione tinge dei propri colori tutto ciò che tocca…la nostra è biancazzurra”. E’ il motto, parafrasando il pensiero di Baltasar Graciᾀn, con cui i tifosi e la società del San Venanzo Calcio si identificano. E questa passione ha ormai raggiunto un prestigioso traguardo: 50 anni dalla sua fondazione. Era il 4 ottobre 1968 quando- come si legge nell’atto costitutivo- “davanti a me, notaio Ludovici in Marsciano, sono presenti i signori Tesei Mario, Rotti Luciano, Febbraro Paolo, Mirabasso Bruno e Pambianco Mario dichiarano di costituire un’associazione denominata: Associazione Sportiva San Venanzo”. E da quell’autunno del 1968 sono passati esattamente cinquant’anni che verranno appunto celebrati con varie iniziative. Un ricordo che parte da lontano, come il “Trofeo Angeletti” del 1971 a Gubbio, passando per la vittoria del campionato umbro di terza categoria; arrivando alla scalata degli ultimi decenni con la conquista della Promozione, dell’Eccellenza e della vittoria della prima categoria nella passata stagione. Per festeggiare quindi questo traguardo è stato realizzato un calendario che ne ripercorre la storia con lo scorrere dei mesi, insieme a fotografie inedite e che ha lo scopo di portare alla memoria le tante tappe di un’avventura ormai dipinta d’oro.

Calendario 2018

Un nuovo logo, studiato per l’occasione –a dimostrazione che non si lascia mai la famiglia biancazzurra- dall’ex-bomber Thomas Scaini che anche in questo caso sembra aver fatto centro. La serata di presentazione- ma soprattutto di ricordi e incontri come tengono a sottolineare gli organizzatori- si svolgerà venerdì 23 marzo presso il centro congressi “la Serra” e spera di poter coinvolgere quanti più ex-giocatori ma anche tifosi e simpatizzanti, possibile. Alle ore 21 si apriranno gli album della memoria e con l’aiuto della dirigenza attuale, verrà presentato il lavoro che è stato curato nella grafica da Angelo Moretti e ideato da Agnese Vescovo. Sarà presente anche l’amministrazione comunale che ha patrocinato l’evento e l’invito è stato ovviamente esteso anche al neo presidente della FIGC umbra, Luigi Repace. L’appuntamento è quindi per venerdì 23 marzo per ripercorrere questa storia dalle forti tinte biancazzurre lunga cinquant’anni.